Via la sede Asl per umiliare la dormiente Siena

Per chi ancora sogna di tornare alla Repubblica di Siena, agogna la chiusura delle porte e vorrebbe sostituire l’euro con il tollero, la perdita della sede legale della Asl è un’onta incancellabile. E ne sta facendo una battaglia di onore.

Per chi vive nel ventunesimo secolo è un segnale importante da valutare con attenzione, in maniera globale e con qualche riflessione su un recente passato, quando il peso di Siena era molto diverso.

L’idea grandiosa della creazione di aree vaste risale ormai ad una decina di anni fa. Siena era al massimo del suo fulgore, quello che Siena diceva e quello che Siena otteneva. Aveva dalla sua una forza economica che quasi nessuno poteva vantare e la politica non poteva che essere accondiscendente verso tanta potenza. Ed allora Siena guardava con favore ad ogni realizzazione di area vasta, sapendo di valere molto di più delle adiacenti Arezzo e Grosseto. La sua centralità era poi un appiglio in più che poteva zittire ogni protesta. Ambiva ad inglobare, a far un sol boccone delle province vicine, insomma a ricreare i fasti di una grande Repubblica in espansione.

Ma in dieci anni le cose sono profondamente cambiate. Con il crollo della potenza della sua banca Siena non solo ha perso il suo potere, ma ha dimostrato anche di non avere la capacità di riciclarsi. E’ rimasta attaccata a quello che era, come un uomo di spettacolo che ha calcato i più grandi palcoscenici ed adesso si trova a dover fare televendite e lo fa con la supponenza di sentirsi ancora un grande. Ed i senesi tutti hanno dimostrato di non avere l’orgoglio di riprendere in mano le sorti della città, ripartendo casomai da zero, ma sono rimasti ad aspettare che tutto tornasse come prima per grazia divina. E lì in attesa lo sono ancora.

Ed ecco che la grandiosa idea dell’area vasta si è rivoltata contro questa città così anestetizzata. Ha tirato un sospiro di sollievo quando è saltato l’accorpamento delle province che faceva traballare il ruolo di capoluogo. Ha fatto spallucce quando la sede del gestore unico dei trasporti pubblici, Tiemme, è stata assegnata ad Arezzo. E non si è affatto interessata che la sede dei due Consorzi di Bonifica nei quali la provincia è divisa, fossero a Arezzo e Grosseto. Bazzecole ha detto. Si è fatta forza dell’essere sede di Confindustria Toscana Sud (direttore e presidente di Arezzo però…), di Sei Toscana, gestore unico dei rifiuti, e del 118 senese-grossetano.

Come non pensare che anche le altre province avrebbero chiesto la loro parte, specialmente adesso che Siena è economicamente debole e che a decidere deve essere la politica? Perchè non hanno torto i consiglieri dell’Alternativa: Siena politicamente è sempre stata una sicurezza, incapace di ribellarsi qualsiasi cosa accada, mentre Arezzo, invece, ha un elettorato da coccolare per non farlo evaporare.

In effetti, a livello pratico, non cambierà molto. Non ci saranno trasferimenti di personale e la governance sbandierata da Scaramelli sarà decisa a prescindere da quella che sarà la sede legale. Siena perderà e guadagnerà quello che la politica ha deciso che debba perdere o guadagnare a prescindere dalla sede legale.

Quello che Siena ha perso è il prestigio. Le logiche politiche hanno voluto umiliarla in uno dei settori ai quali ha sempre tenuto di più, la sanità. E, cerchiamo di ricordarlo, non è stata una decisione casuale.

2 pensieri su “Via la sede Asl per umiliare la dormiente Siena

  1. Pingback: Via la sede Asl per umiliare la dormiente Siena | sonosusannaguarino

  2. Pingback: Rassegna Stampa – Don Brunetto è nervosetto… Area vasta subito una commissione!!! Niente via dedicata a ORIANA FALLACI!!! | IL SANTO NOTIZIE DI SIENA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.