Quelli che ce l’hanno fatta (a farla franca)

Povera Siena. Per qualche tempo, forse appena qualche attimo, c’ha anche creduto che qualcosa potesse cambiare, che la giustizia potesse chiedere conto ai protagonisti del groviglio, che i senesi potessero prendere in mano le redini della loro città.

Giusto qualche attimo, poi i senesi sono tornati ad aspettare che tutto tornasse come prima, immobili e disposti a chinare di nuovo il capo ed omaggiare chi fosse in grado di spargere qualche briciola.

I senesi non sono riusciti a riprendere in mano le redini della loro città, e così tornano a diventare protagonisti coloro che ce l’hanno fatta (ad usarla, abusarla e farla franca).

3 pensieri su “Quelli che ce l’hanno fatta (a farla franca)

  1. Cara Susanna,
    hai ragione: «nulla può cambiare in una città che tace»! E se qualcuno parla, la risposta dei senesi (espressa o pensata è irrilevante) è sempre la stessa: «ma che ne sa lui che non è nato sulle lastre»!
    Un caro saluto
    Giovanni Grasso

    "Mi piace"

  2. Pingback: «Nulla può cambiare in una città che tace» e «quelli che ce l’hanno fatta (a farla franca) | Il senso della misura

  3. Pingback: Editoriale de Il Santo con Rassegna Stampa – Il Santo è tornato, ma Lui vuole fare l’orto! Siena è salva i blogger non servono più! | IL SANTO NOTIZIE DI SIENA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.