Evviva le Strade Bianche

Sono contenta che il numero dei “contro sempre comunque e a qualsiasi cosa” per l’evento delle Strade Bianche si sia notevolmente assottigliato. Perchè è difficile non capire quanto sia importante, in questo momento, per Siena una manifestazione ormai conosciuta a livello internazionale come le Strade Bianche.

In questi giorni Siena ha registrato il tutto completo non solo nel centro, ma anche nei paesi limitrofi. A decidere di trascorrere due, tre giorni a Siena non sono stati solo i professionisti, ma soprattutto gli amatoriali che hanno portato amici e famiglie. Corrono in 5mila ed è facile fare un conticino delle presenze. Persone che hanno soggiornato, e sicuramente mangiato e preso il caffè. Certo non avranno comprato bomboniere o articoli per la casa, ma forse qualche maglioncino in più è stato venduto. Ne beneficiano solo i commercianti? Per far girare l’economia serve anche questo. Non credo che si possa pensare che una qualsiasi manifestazione o evento possa immediatamente portare denaro in più nelle tasche dei singoli cittadini.

Siena, spogliata delle sue ricchezze, deve puntare sull’unico settore dove ha possibilità di guadagnare: il turismo. Ed il turismo, facciamocene una ragione, porta i benefici diretti ai commercianti e al Comune, non certo ai lavoratori pubblici.

Le Strade Bianche hanno portato una visibilità ed un ritorno economico inferiore solo al Palio. Godiamone, anche se dobbiamo fare i conti con qualche piccolo disagio. Stesso disagio che accettano di buon grado i residenti del centro storico nei giorni del Palio e delle feste delle contrade, con strade e parcheggi chiusi qualche volta per mesi. Ma nessuno si sognerebbe di mettere in discussione il Palio.

E leggiamo, perchè le chiusure delle strade erano state pubblicizzate da giorni, ma oggi sono tutti caduti dal pero, affermando che non ne sapevano niente. Essere informati è un diritto, ma bisogna anche volersi informare.

Oggi il disagio maggiore è stato all’uscita delle scuole. Bene: chiediamo che il prossimo anno si ponga maggiore attenzione a questo aspetto, non che i “biciclettai” se ne vadano da Siena.

Perchè poi, quando Firenze sarà ben contenta di togliere questa importante vetrina a Siena, saremo a leccarci nuove ferite e a polemizzare che Siena non è riuscita nemmeno a tenersi una manifestazione di ciclisti.

3 pensieri su “Evviva le Strade Bianche

  1. Pingback: Evviva le Strade Bianche – sonosusannaguarino

  2. Pingback: Editoriale de Il Santo con Rassegna Stampa – La mia vicenda a SIENA TV con l’avvento del Direttore BORSI… | IL SANTO NOTIZIE DI SIENA

  3. alessandro chini

    Siena Ultramarathon (podismo) e Strade Bianche (ciclismo) sono manifestazioni bellissime, che tutte le città ci invidiano e vorrebbero avere!
    Migliaia di persone che per 3/4 e più giorno godono delle ns. bellezze e soggiornano a Siena in periodi di bassa stagione, godendo la bellezza della città e della provincia.
    Manifestazioni tutte benvenute e da sviluppare ancora di più, nell’interesse di tutta Siena e di tutti i senesi.
    Chi è rimasto imbottigliato per alcuni minuti in macchina, … sempre a lamentarsi!!!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.