Primo giorno da liberi ed inno all’idiozia

Voglio tornare a vivere una vita NORMALE, voglio tornare a USCIRE, voglio tornare soprattutto a poter LAVORARE.

Non sono una paranoica, non sono un’allarmista, ma le immagini apparse sui social dimostrano che le persone o le costringi con la forza e le regole ferree, o non riescono ad autoregolamentarsi.

La prima domenica da liberi è stata un inno all’idiozia. Nulla di male a tornare in Piazza del Campo, nulla di male a vedere gli amici, a fare un aperitivo, a riassaporare un po’ di normalità.

Ma cosa spinge a stare a cinquanta centimetri gli uni dagli altri e a tenere la mascherina ovunque ad eccezione che davanti a naso e bocca? Cosa abbiamo capito da questi due mesi di chiusura totale? Nulla. Anzi sì: che non meritiamo alcuna fiducia.

Puntiamo sulla fortuna per non far tornare i contagi, perchè sull’intelligenza proprio non possiamo contare.