Quando i lavori danneggiano il lavoro

Ormai sono trascorsi una decina di giorni da quando i commercianti di via Mazzini si sono visti costruire davanti una palizzata alta due metri. tirata su più veloce del muro di Berlino. Dietro c’è lo spazio per far passare a mala pena una persona. E da davanti… da davanti le vetrine sono completamente coperte.

La mattina i commercianti alzano la saracinesca per far prendere aria al locale, perchè il numero dei clienti è subito calato sensibilmente.

Il novello muro di Berlino, che ancora i writers non hanno pensato di trasformare in opera d’arte, è necessario per spostare di una manciata di metri la fermata dell’autobus. E resterà al suo posto almeno fino al 15 dicembre, in pieno periodo di acquisti natalizi.

Naturalmente le proteste dei commercianti non hanno sortito alcun risultato. Saranno fortunati se la ditta concluderà nei tempi, se non fallirà, se non verranno a mancare i soldi, se….

Saranno più fortunati dei commercianti delle Logge del Papa, dove nel 2006 iniziarono i lavori di ristrutturazione della chiesa di San Martino, che comportò un grosso cantiere. Ed una volta finita la chiesa, iniziarono i lavori di ristrutturazione dei locali della Misericordia, con un grosso cantiere ed una enorme gru.

Dopo 10 anni il cantiere è ancora lì e ormai la gru fa parte del panorama della città. Con buona pace dei commercianti.

IMG_0068-596x447

Annunci