Drappellone il giorno dopo

La prima occhiata al drappellone mi ha lasciato a bocca aperta. Un po’ come a quasi tutti i senesi. Io poi di arte ci capisco davvero poco, quindi il giudizio che posso dare è solo emozionale.

In un attimo mi sono venute in mente tutte le critiche che poi i senesi si sono riversati in massa a scrivere su Facebook. Da meteorologici in un attimo tutti esperti d’arte, ma d’altronde il grande catino dei social permettono a tutti di esternare al mondo intero qualsiasi pensiero passi per la mente, senza rifletterci su nemmeno un momento.

Ecco, se io avessi voluto scrivere immediatamente quello che pensavo, avrei espresso un giudizio negativo.

Invece io quel drappellone l’ho guardato e riguardato, e più mi entrava negli occhi e più aumentava il gradimento rispetto alla voglia di critica.

E allora mi è piaciuta la delicatezza che esprime, il sentimento rilassante dei colori tenui, il tentativo di uscire dagli schemi delle figurine prefissate madonna classica-cavallo- piazza-torre, la voglia di introdursi nella festa in maniera garbata e non diventarne protagonista.

Insomma, tutti quanti saremmo disposti a vincere anche un cencio bianco, ma se invece fosse solo un quadro, quello di Sinta Tantra mi piacerebbe averlo sulle pareti di casa mia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.